Anno 1977

Visite: 324

Cera una volta in un paese piccolo in mezzo al verde chiamato Buccinasco una piccola chiesa dove alla domenica un piccolo gruppo di persone si recava per celebrare l'Eucaristia, questa piccola comunità era gudata da don Antonio Caglioni, un sacerdote lavoratore che celebrava la messa in modo molto originale: la sua comunicazione era molto "vivace" in modo particolare con i bambini , ai quali spiegava il Vangelo facendo esempi molto semplici e a volte giochi di squadra. lo affiancava una donna Pinuccia Favini, una signora molto attiva che con grande dedizioneorganizzava recite per i ragazzi e insegnava loro i canti delle varie celebrazioni. Nel 1977 il Cardinale Giovanni Colombo diede mandato a don Giovanni Maculan di creare una comunità nominandolo parroco. Non essendoci allora una canonica don giovanni risiedeva a S. Adele , sono nate allora le prime aggregazioni a livello di catechesi, di collaborazioni, di gruppi di ragazzi. L'eucarestia domenicale veniva celebrata in diversi orari: 10.30-11.30 e 17.00  mle celebrazioni venivano animate da Paola e Luisa Busci che avevano costituito un piccolo coro accompagnato dal suono di una chitarra; nella celebrazione delle 11.30 non avendo strumenti musicali si cantava a cappella guidati dall'organista attuale Gisella Bondi; La celebrazione delle 17.00 veniva celebrata attorno ad un tavolo perche il numero era esiguo. Col passare degli anni i prati che circondavano la chiesetta si popolavano di nuove case pertanto i fedeli aumentavano tanto che ad un certo punto la chiesa risultava troppo piccola per la comunita che si stava formando.La catechesi allora veniva svolta per concessione della signora Rosa Calloni nel seminterrato della sua tabaccheria. Don Giovanni in modo abbastanza roccambolesco procurò una struttura prefabbricata dono della società SNIA VISCOSA di Varedo che venne collocata su una superfice di 8000 metri quadri ottenuta , tramite l'ufficio Nuove Chiese , gratuitamente dal Comune.